Loading...

ARTWORKS


POETICA

Lo spettacolo performativo attraverso l’obiettivo

L’artista, durante il suo percorso di vita, unisce elementi come la scultura, il teatro, la danza e la fotografia, ed è proprio quest’ultima che rappresenta per lei la base per un innovativo ed eclettico percorso artistico, che racchiude in sé tutte le arti.
Per Benedetta la fotografia rappresenta "il parallelismo costante di tutti gli opposti", dove la concettualità si trasforma in materia attraverso l'obiettivo fotografico. L’artista, lavorando quasi sempre attraverso autoscatti, diviene attrice e performer su set ben costruiti e ricercati; essa appare, dinanzi agli occhi dell’osservatore, ironica, sensuale e malinconica.
Soggette allo sguardo dell’osservatore, sono spesso anche le sue bambole di porcellana; esse vengono truccate, plasmate e messe in posa come fossero attrici dai mille volti.



Le parti “trasparente” ed “evidente” sono ormai attori di uno spettacolo performativo, da una parte le immagini sono mascherate e quindi sconosciute dall’occhio umano, dall’altra l’evidenza di un’immagine di noi che pensiamo di riconoscere. Queste due parti sono l’ibrido esatto che contiene l’essere celato dall’artista, un essere androgino  ormai stanco di essere definito, un essere che contiene infinite schegge di sé e che si ribella ad una società ormai troppo cieca e sempre pronta a giudicare. L’artista vuole ora essere amata e desiderata oltre i limiti temporali della messa in scena, vuole entrare nella memoria e nella fantasia dello spettatore non per ciò che è ma per ciò che vorrebbe essere, ribellandosi al concetto di identità unica.
Il corpo viene modificato, manomesso, distorto in tutte le sue varianti. Ormai si parla di un amore verso di sé sdoppiato, camuffato e idealizzato. L’obiettivo della sua Arte è rendere reale anche il più fittizio degli artifici, spostare lo sguardo dell’osservatore verso illusioni infinite del concetto di “sé”.

CURRICULUM

Dicembre 2013
Collettiva “Domenica delle arti”; Fiumefreddo di Sicilia (Catania)
a cura di Zzenia arte e cultura

Marzo 2011
Collettiva d’arte “Frammenti di note”; La Lomax (Catania)
a cura di Benedetta Spagnuolo

Giugno 2011
Collettiva d’arte per Cristina Donà in concerto “Torno a casa a piedi tour”; Mercati generali (Catania)
a cura di Benedetta Spagnuolo

Febbraio 2010
Collettiva d’arte dedicata al libro “Cargo di Orchidee”, di Susan Musgrave; Majazè (Catania)
a cura di Long Hair In Three Stages

Estati 2004-2013
Corpo di ballo ed attrice in Musical; Villaggi turistici d'Italia
Moulin rouge, La bottega fantastica, Cats, Il Re leone, Tribal elements, Dracula opera rock, Aggiungi un posto a tavola, Il libro della giungla, Mamma mia, La bella e la bestia, Sister act, Seven (i 7 peccati capitali), Jesus e Judas, Aladdin.

Estati 2004-’05-’06
Scenografa ed allestimento spettacoli; Villaggi turistici d'Italia

2004 Attrice in “Pericolosamente”, commedia di Eduardo de Filippo
a cura di Nando Timoteo (Premio Troisi ’04)

2003-2004
Perfomance di danza dedicate a Maria Callas ed al concetto di "Memoria"
Kermesse di costume per lo spettacolo; Accademia di belle arti di Catania(CT)
a cura di Liliana Nigro


CATALOGO

 

+39 3204868376